3 Problemi e Soluzioni per uno Scambio Linguistico di Successo

Ogni volta che vado in gruppi linguistici su internet, vedo sempre molte persone che cercano partner linguistici. Nel loro post, iniziano sempre presentandosi, la lingua che stanno imparando e la lingua che conoscono. La necessità di un partner linguistico sembra essere una richiesta molto richiesta. Hai mai pensato a quanti di loro riescono a trovare un partner linguistico? Come gestiscono il loro apprendimento con i loro partner linguistici? È sufficiente un solo partner linguistico?

Comunicazione visiva tramite icone

Se sai leggere i caratteri cinesi, puoi ancora indovinare cosa c'è scritto sui cartelli quando visiti Hong Kong, Taiwan o Tokyo. Questo perché cantonese, mandarino e giapponese usano ancora i caratteri cinesi come lingua scritta. Gli stessi caratteri verrebbero pronunciati in modo diverso, ma in qualche modo è ancora facile per chiunque indovinare e capire il significato.

Questo sistema è diverso dalle lingue che utilizzano alfabeti latini; le stesse parole che hanno lo stesso significato non sembrano essere molto comuni. Due stesse parole potrebbero anche significare cose opposte, come "tak" significa "sì" in polacco e significa "no" in indonesiano. Sarebbe terribile se mescoli queste due lingue!

Cosa succede se la nostra comunicazione futura utilizzasse le icone per rappresentare oggetti e concetti? Non pensi che sarebbe molto più facile e divertente? Le icone sono immagini, sono legate alla creatività. Usare le icone sarà un esercizio di creatività per il nostro cervello. D'altra parte, l'invio dei nostri messaggi è legato alla logica perché dobbiamo pensare alla grammatica. Quindi, utilizzando le icone per inviare i nostri messaggi, il nostro cervello farà esercizio creativo e logico allo stesso tempo.

Un gruppo chiamato KomunIKON dalla Svizzera sta sviluppando questo tipo di comunicazione visiva. Lo chiamano IKON e traduce i testi in icone che gli utenti possono inviare ad altri utenti. Questo metodo consente a persone di lingue diverse di comunicare senza problemi perché tutti vedono le stesse icone e le traducono nelle loro lingue.

Le lingue dello stesso gruppo linguistico di solito hanno la stessa grammatica o una simile, come l'italiano e lo spagnolo. Gli oratori italiani non avranno molte difficoltà a comprendere la grammatica spagnola. Cosa succede alle lingue come l'uzbeko e il malese? Questi due provengono da gruppi diversi e hanno una grammatica molto diversa. KomunIKON ha progettato i colori per mostrare le funzioni delle parole, come verbi, aggettivi e avverbi. Questi colori aiuteranno gli utenti a capire il contesto delle icone.

Usare le icone per comunicare è davvero una svolta nella comunicazione umana. Sebbene esista da molto tempo, non è stato utilizzato bene per la comunicazione internazionale. Ecco perché abbiamo lingue globali che sono più difficili da imparare di IKON, come inglese, mandarino e spagnolo.


Commenti

Articoli casuali

Video

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *